Compensatore - :: Corso di Elettronica :: | Microprocessori - diodi - resistenze - condensatore - trimmer - potenziometri - led - fotodiodi - elettrolitico -:

Vai ai contenuti

Menu principale:

Condensatore
Il compensatore si definisce molto più semplicemente come un condensatore che ha la caratteristica di poter variare il suo valore capacitivo, con lo stesso meccanismo spiegato nella lezione sui trimmer e potenziometri.
Infatti quando in un circuito elettronico si ha la necessità di dover applicare valori capacitivi non reperibili sul mercato, oppure troppo complicati da doverli ricavare con serie e paralleli, viene montato un compensatore, il quale sarà in grado di fornire un valore che da pochi picofarad possa arrivare fino a diverse centinaia di picofarad.

Qui a sinistra possiamo osservare il suo simbolo elettrico, uguale al classico condensatore, ma con l'aggiunta di una freccia centrale che fa capire che è possibile far variare la sua capacità, ruotando semplicemente il suo perno da una estremità all'altra.
Un compensatore da 100 picofarad può essere benissimo regolato su capacità che variano da 0 picofarad minimo a 100 picofarad massimo; quelli più diffusi in mercato raggiungono capacità molto basse, solitamente tra i 10 e gli 80 picofarad, molto più raramente si trovano quelli con capacità intorno ai 200 picofarad.
 
Copyright 2016. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu